Ciminna è…

…un territorio che si racconta in molteplici forme, un susseguirsi di atmosfere e paesaggi incantevoli, un paese che scopre e valorizza la ricchezza spirituale, artistica e storica, rivolgendosi tanto al pubblico credente quanto a quello laico. La storia, le tradizioni, rappresentano l’anima di un territorio, Ciminna è un esempio concreto di una realtà rurale dove le risorse artistiche e naturalistiche si uniscono per regalarci un unico quadro d’insieme di grande valore. Non è un caso che Ciminna è il paese delle chiese, dei ministri del culto e della musica, grazie alla domanda continua di opere destinate ad altari e cappelle private, da parte dei nobili di un tempo,  il paese ha visto passare i più bei nomi del panorama figurativo della Sicilia del XVI e XVII sec . come Simone di Wobreck, Scipione Li Volsi, Pietro Novelli, Vincenzo La Barbera, Geronimo Gerardi, Filippo Randazzo, Vito D’Anna, e scultori come i Gagini, i Li Volsi, B. Valenza, Filippo Quattrocchi e Antonino Barcellona. Tale presenza ha fatto emergere la qualità degli artisti locali che testimoniano quanto il paese teneva alla cultura e alla musica, fra i più importanti ricordiamo Francesco Giganti, Melchiorre Di Bella, Vincenzo e Don Paolo Amato, vero interprete del Barocco palermitano della seconda metà del seicento.

Ciminna è anche il paese che ha dato vita a personaggi illustri come Padre Pasquale Sarullo, l’Antropologo Dr. Vito Graziano, e i compositori  Antonino Maestro Cuti e Gabriele Maestro Bonanno.

Non è un caso se Ciminna è legata alla Cinematografia, considerato che è il paese d’origine della famiglia di Martin Scorzese ed è stato girato, negli anni ’60, parte del Film “ il Gattopardo” di Luchino Visconti.

Vi Aspettiamo, il tempo passa ma i ricordi restano……..